La nuova normativa EN1335 per le sedie da Ufficio

Per le sedute da ufficio sono arrivate importanti novità!
La normativa EN1335 è stata “svecchiata” a fine 2020, con la pubblicazione della nuova edizione.

Per chi non conoscesse questa norma qui può trovare alcuni spunti sulla normativa 1335, ed in particolare sull’ergonomia e sulle “ricadute” a livello di salute e benessere nel posto di lavoro.
A più di dieci anni di distanza dalla precedente edizione la norma di riferimento delle sedute da ufficio EN1335:2020 introduce nuovi criteri di valutazione e soprattutto una nuova classificazione delle sedie.

Il cambiamento era ormai auspicabile per adeguarsi da un lato alle variazioni antropometriche medie della popolazione e dall’altro ai nuovi materiali impiegati nella produzione delle sedute stesse.
In particolare essendo ormai divenuto prevalente l’uso di rete traspirante negli schienali è stato approvato un nuovo metodo di misurazione dello schienale in ISO (International Standar Organization), e cioè a livello internazionale e non solo europeo.

L’edizione 1335:2020 prevede 4 classi di sedie da ufficio indicate con la sigla Ax, A, B e C che descriveremo brevemente in seguito.

CLASSE Ax
Deriva dalla classe A della vecchia norma NPR1335, e cioè della normativa per sedie da ufficio precedentemente in vigore in Olanda.
E’ una classe di sedute pensate prevalentemente per i mercati del nord Europa, dove la gente può essere sia particolarmente grande che particolarmente piccola.
Le sedute in classe Ax devono offrire intervalli di regolazione dei componenti (regolazione in altezza, regolazione in profondità del sedile, regolazione dei braccioli) molto importanti.

CLASSE A
La vera novità e la autentica scommessa per la maggior parte degli operatori del settore in Europa è rappresentata dalle sedute in classe A. Rispetto alla edizione precedente i cambiamenti previsti per la seduta in classe A sono importanti al punto che alcuni paesi (come ad esempio la Germania) ne hanno rinviato l’applicazione di alcuni ANNI, estendendo di fatto la validità della vecchia normativa per questo periodo.
Saranno necessarie molte risorse e sforzi impegnativi da parte delle industrie del settore, per ottenere questa omologazione, che prevede componenti per sedie da ufficio più performanti e coordinati in maniera ben precisa tra loro.

Per esempio la nuova sedia in classe A deve offrire almeno 13 cm di regolazione in altezza del sedile, ma l’altezza minima della seduta dovrà essere di almeno 40 cm. Per soddisfare questo requisito servirà un pistone a gas molto performante e coordinato in maniera precisa assieme a base e ruote in modo tale da rientrare nella quota minima prevista.
Stesso discorso vale per i braccioli, per il sedile (con una regolazione di 700 mm in profondità!), e per i test di anti-ribaltamento.
In sostanza la nuova sedia in classe A EN1335:2020 è una super sedia che prevede un insieme ben coordinato di componenti più performanti.

CLASSE B
La classe B coincide grosso modo con la classe A della precedente EN1335, e quindi a parte qualche adeguamento legato al nuovo metodo di valutazione dello schienale le sedie in classe A della “vecchia normativa” dovrebbero essere omologate in classe B della nuova.

CLASSE C
L’ultima categoria, la classe C, riguarda le poltrone da Ufficio e prevede comunque dei nuovi parametri di regolazione, pur con meno vincoli e regolazione delle precedenti.
In questo caso c’è una certa continuità rispetto alla classe C della precedente edizione della Norma 1335.

In sintesi possiamo dire che la nuova edizione della 1335 presenta due classi, B e C, in continuità con la precedente edizione, una classe, Ax, che recepisce le “vecchie” normative NPR (richieste soprattutto in Olanda) ed infine una grossa novità, la classe A, che rappresenta un nuovo standard più qualificato di sedute da ufficio.
Sono cambiati i range di regolazione richiesti, sono cambiati i metodi di test e cambieranno anche le strategie dei produttori di sedute per la sopravvenuta necessità di un approccio più sistemico; per esempio l’utilizzo di Kit opportunamente progettati, piuttosto che l’assemblaggio di diversi componenti per mera convenienza economica.

SbS è da sempre al fianco dei produttori di sedie da ufficio e contract per lo sviluppo di soluzioni a valore aggiunto.
Anche in questa occasione il nostro Ufficio Tecnico è in grado di aiutare i produttori di sedie nella individuazione di componenti più adeguati che rispondano alla nuova normativa.
Nel contempo il nostro catalogo è stato e sarà prossimamente arricchito da una serie di nuovi articoli (meccanismi, pompe a gas, basi, braccioli, sedili) di nuova generazione, più performanti e adatti a i nuovi requisiti, in particolare quelli legati alla nuova classe A.

Questo sito usa cookies tecnici e di terze parti / This site uses technical and third-party cookies.
Cookies Policy Italiano  / Cookies Policy English